giovedì 27 febbraio 2014

Decoro Urbano - Firma la petizione


Dopo il successo della raccolta firme sulle strisce blu il MoVimento 5 Stelle di Ostuni continua il suo percorso propositivo coinvolgendo i cittadini con una nuova petizione, questa volta on line, indirizzata al primo cittadino della città bianca Domenico Tanzarella.

La richiesta è che il Comune di Ostuni aderisca alla applicazione per smartphone “Decoro urbano”. Questo strumento, totalmente gratuito, serve per rendere più rapidi ed efficienti gli interventi dell’amministrazione volti a risolvere le situazioni di degrado segnalate online dai cittadini. In questo modo si aumenta automaticamente la partecipazione attiva della popolazione che non deve lasciare soli gli amministratori e non può limitarsi a lamentarsi davanti al degrado della propria città.

Tutti i cittadini potranno scaricare gratuitamente l’app Decoro Urbano sul proprio smartphone cercando tra le app gratuite " WE DU". Sarà sufficiente lanciare l'applicazione e scattare una foto per far sì che il dispositivo vi associ automaticamente le coordinate GPS, visualizzi la segnalazione sulla mappa e la invii in automatico all'ufficio preposto dal Comune. Il progetto è in continua evoluzione e ad oggi è possibile inviare segnalazioni in merito a rifiuti, dissesti stradali, vandalismo ed incuria delle zone verdi, segnaletica e affissioni abusive. A breve verranno aggiunti anche randagismo, barriere architettoniche, e quanto servirà a completare la copertura delle problematiche cittadine.


La richiesta di adesione al progetto è stata presentata dal Movimento 5 stelle Ostuni e protocollata in Comune ben quattro mesi fa, ma da allora l’Amministrazione Comunale non ha dato segni d’interessamento. Adesso gli attivisti della città bianca tornano a richiedere l’adesione al progetto, coinvolgendo tutti i cittadini. Secondo Pierclaudio Ancona, primo firmatario della petizione, “Grazie all’integrazione con i social network, l’eventuale risoluzione del problema segnalato avrà una notevole risonanza. Così facendo l’Amministrazione comunale potrà riscuotere il consenso delle community, innescando un circolo virtuoso fra segnalazioni ed efficienza risolutiva. A nome di tutti gli attivisti del M5S Ostuni ringrazio fin da ora chi vorrà partecipare alla petizione firmando a questo indirizzo:  https://www.change.org/it/petizioni/sindaco-domenico-tanzarella-vogliamo-che-il-comune-di-ostuni-aderisca-gratuitamente-al-progetto-decoro-urbano” oppure ai tanti link che il nostro gruppo sta pubblicando su Facebook.

giovedì 13 febbraio 2014

Strisce blu: obbiettivo raggiunto grazie a voi


Più tutela per i residenti, obiettivo raggiunto per “Ostuni 5 Stelle” sulle strisce blu

Davvero eccessivi gli aumenti delle tariffe sulle strisce blu previsti da una delibera di giunta comunale di qualche mese fa, aumenti che erano particolarmente penalizzanti per i residenti nelle zone  dove la sosta a pagamento è ormai la norma. Gli attivisti locali del moVimento 5 stelle avevano subito segnalato la questione alla cittadinanza, dando il via ad una raccolta firme sottoscritta da oltre 300 cittadini.

Raccolta che permette oggi di portare a casa un risultato soddisfacente. L’amministrazione comunale ha fatto un piccolo passo indietro, ridimensionando gli aumenti precedentemente previsti: la tariffa giornaliera agevolata per i residenti sarà di 0,60 € invece di 1,00 € a veicolo e, soprattutto, potrà essere applicata a tutti i veicoli facenti capo ad un unico nucleo familiare, invece che soltanto ad uno, come inizialmente previsto. Una retromarcia del Comune che eviterà a questi cittadini oneri aggiuntivi per centinaia di euro all’anno.

“Abbiamo raccolto 300 firme e grazie a queste, parlando col Sindaco, abbiamo potuto far valere le ragioni dei cittadini, che sarebbero stati duramente colpiti dagli aumenti previsti. Un risultato decisamente soddisfacente, che dimostra l’importanza del sostegno dei cittadini in queste battaglie. Se avessimo avanzato una semplice istanza, probabilmente sarebbe caduta nell’oblio - dichiarano i 5 Stelle locali - Di fronte a tali problematiche è fondamentale intervenire prima che queste decisioni siano definitive, per questo monitoriamo costantemente i lavori della giunta comunale, compito che spetterebbe alle opposizioni totalmente silenti sulla questione.

Il candidato sindaco Coppola ad esempio, fermatosi ad uno dei nostri banchetti di raccolta firme, ha candidamente ammesso di non sapere nulla in merito, così noi - assenti nei banchi del consiglio comunale che lui invece occupa - gli abbiamo fornito la relativa delibera. E’ stupefacente che un gruppo di semplici cittadini informati debba imbeccare un consigliere su quelli che dovrebbero essere i suoi compiti quotidiani, ma ciò rende bene l’importanza di una cittadinanza attiva e partecipativa”.

mercoledì 5 febbraio 2014

Energia


Il primo mito da sfatare quando si parla di Energia è che non si tratta solo di questioni ambientali, ma di sviluppo, lavoro e risparmio di ingenti risorse economiche.

I costi energetici sono una importante voce nel bilancio di una amministrazione comunale, riuscirli a diminuirli drasticamente consentirebbe di utilizzare tali risorse in altri ambiti, in servizi ai cittadini. Per fare un semplice esempio la bolletta per l’illuminazione pubblica ci costa oggi 800 mila euro all’anno; un impianto a LED con sensori che regolino accensione ed intenstà luminosa in base a traffico ed orari è in grado di diminuire tali costi del 80% oltre ad avere bassissimi costi di manutenzione. L’installazione di pannelli fotovoltaici su edifici pubblici o tramite pensiline nei parcheggi comunali (parcheggi all’ombra e produci energia), in oltre azzera i costi energetici degli stessi generando ulteriori risparmi.

E’, quindi, di fondamentale importanza la realizzazione di un Piano energetico comunale capace di guardare ai prossimi anni con saggezza e lungimiranza nel rispetto, naturalmente, del patrimonio artistico e paesaggistico cui va sempre la massima attenzione.

Gli investimenti in ristrutturazioni energetiche degli edifici e la realizzazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili, sarà un importante volano di sviluppo capace di creare nuova occupazione come già dimostrano numerosi studi ed esperienze sia all’estero che in Italia.

Anche i cittadini e le attività produttive del territorio dovranno essere supportate in questo importante passaggio verso le rinnovabili. Sportelli informativi e di consulenza ad hoc e convenzioni con professionisti del settore ed istituti di credito potranno essere un valido aiuto ed incentivo per sostenere questo importante passo.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...